Su PixelHub trovi corsi, articoli e script per lo sviluppo Web, il Web Marketing e il Social Media Marketing.

Il termine hashtag è ormai entrato nel nostro vocabolario quotidiano, ma magari non tutti hanno ben chiaro cosa realmente è e come è possibile sfruttare le sua funzionalità al meglio.

Indice

  1. Cos'è un hashtag
  2. Gli hashtag come strumenti strategici
  3. Come scegliere gli hashtag da utilizzare

1. Cos'è un hashtag

Cos'è un hashtag

Il termine hashtag è un neologismo che deriva dall’unione delle due parole inglesi “hash”, ovvero cancelletto, e “tag”, ovvero etichetta.

Il concetto alla base della creazione della parola era quello di creare delle etichette che avessero la funzione di un aggregatore tematico capace di mettere ordine nel mondo sovrappopolato dei social network. Gli hashtag rappresentano quindi dei collegamenti ipertestuali grazie ai quali è possibile trovare e seguire gli argomenti che più ci interessano nella vastità di informazioni presenti nel web.

L’hashtag come strumento compare per la prima volta su Twitter nel 2007 e serviva per facilitare e migliorare la ricerca dei collegamenti agli argomenti chiave del momento. Gli hashtag, infatti, vengono spesso utilizzati per seguire gli eventi che si stanno svolgendo sia a livello internazionale che nazionale, o anche territoriale.

Negli anni si è poi diffuso in tutti gli altri social network soprattutto Instagram.

2. Gli hashtag come strumenti strategici

Hashtag come strumento strategico

È quindi chiaro che grazie alla loro funzione gli hashtag abbiano un’importanza strategica molto elevata.

Innanzitutto, rappresentano uno strumento utile per coloro che lavorano sui social questo perché scegliere i giusti hashtag può portare ad aumentare i like e le interazioni dei propri contenuti, oltre a rendere più efficace la propria content strategy.

Inoltre individuare gli hashtag più adatti consente di raggiungere un pubblico interessato a ciò che facciamo che andrà a costituire il target di riferimento del nostro lavoro.

Infine, possono essere utilizzati anche all’interno di un progetto di comunicazione che mira al coinvolgimento degli utenti e che gli permette di creare e condividere contenuti.

3. Come scegliere gli hashtag da utilizzare

Come scegliere gli hashtag da utilizzare

Scegliere i giusti hashtag è importante ma bisogna imparare a capire quali sono davvero i più adatti e come fare a utilizzarli nel migliore dei modi per raggiungere il nostro obiettivo. A questo scopo è utile seguire dei principi base, ovvero:

  • Popolarità: usare gli hashtag popolari porta ad aumentare la visibilità dei propri contenuti, per individuare i trend del momento basta cercarli in Internet, attenti però alla pertinenza che questi hashtag hanno con il vostro contenuto.
  • Pertinenza: la scelta degli hashtag deve essere pertinente e collegata all’argomento trattato nel post. Il ricorso ad hashtag decontestualizzati porta a un danneggiamento generale della vostra immagine non tanto da parte dell’algoritmo ma dagli utenti stessi, che inizieranno a farsi domande sulla vostra integrità e coerenza.
  • Unicità: è possibile coniare degli hashtag unici, basta che essi non siano mai stati utilizzati da nessuno o che non ve ne siano di simili, altrimenti potrebbero verificarsi dei casi in cui l’hashtag viene utilizzato in modo erroneo causando dei problemi nel caso in cui lo si voglia monitorare. Questi hashtag sono particolarmente utili per il lancio di campagne pubblicitarie o per creare dei trend personali. A questo proposito da qualche anno è possibile registrare degli hashtag come se fossero un marchio così da tutelare il proprio brand.
  • Memorabilità: questa caratteristica è intrinsecamente collegata al concetto di unicità; l’hashtag se unico deve essere il più semplice e chiaro possibile così da permettere agli utenti di ricordarlo senza difficoltà.

Esistono poi altre tre pratiche che se utilizzate possono risultare molto utili nella decisione di quali hashtag utilzzare:

  • Cercare all’interno della piattaforma di destinazione gli hashtag che si vorrebbero utilizzare, se compaiono in risposta pochi risultati vuol dire che quell’hashtag non viene utilizzato spesso, di conseguenza se il tuo obiettivo è la visibilità usarlo non porterà a nessun risultato.
  • Per raggiungere nel migliore dei modi il proprio target di riferimento è utile utilizzare degli hashtag correlati all’hashtag principale, in questo modo il proprio contenuto comparirà in tutti gli ambiti del settore.
  • Guardare cosa fanno gli altri è molto importante: analizza quali sono gli hashtag che usano i tuoi competitor e sfruttali, in questo modo non solo ti inserirai nel settore di riferimento più adeguato ma riuscirai anche a raggiungere gli utenti appartenenti al tuo target. Inoltre, sarà un esercizio che potrà aiutarti a migliorare la tua content strategy generale.

Conclusioni

Se questo articolo ti ha interessato e vorresti saperne di più sugli hashtag ti suggerisco di leggere quest'altro articolo presente nel nostro blog: Perché dovresti usare 30 hashtag in ogni tuo post su Instagram.

Ti sei iscritto con successo a PixelHub | Creativi Digitali 💻
Bentornatə! Hai effettuato correttamente l'accesso.
Ottimo! Iscrizione effettuata con successo.
Il link è scaduto
Ottimo! Controlla la tua email per il link di accesso.