Su PixelHub trovi corsi, articoli e script per lo sviluppo Web, il Web Marketing e il Social Media Marketing.

Vuoi creare un sito web, ma non sai da dove partire?

Questa guida ha l’obiettivo di indirizzati, dalla A alla Z, nella creazione del tuo progetto online.

Per creare un sito web o un blog ci sono molte alternative: puoi affidarti ad un professionista o dedicarti tu stesso alla progettazione. Si tratta di una scelta soggettiva e dipende dalla tua voglia di metterti in gioco.

Indice

  1. Cos’è un sito web?
  2. Da dove partire?
  3. Scelta del settore
  4. Analisi del pubblico
  5. Scelta dei tools
  6. Selezione del Dominio
  7. Progettazione della struttura del tuo sito web
  8. Come funziona Wordpress
  9. Scelta del tema e dei plugin
  10. Ideazione di un piano editoriale
  11. SEO
  12. Consigli utili

1. Cos’è un sito web?

Un sito web è un luogo virtuale, composto da varie pagine e ideato per la promozione di prodotti e servizi. Eppure un sito può anche essere qualcosa di più: un blog personale su cui scrivere o perfino un negozio online.

In questa guida partiremo dalle basi della creazione di un sito web.

2. Da dove partire?

Per poter costruire un sito web ottimizzato è importante pensare ad uno schema preciso di passaggi da seguire. I punti seguenti vi aiuteranno nella realizzazione della vostra pagina web.

Dove iniziare con lo sviluppo web
Dove iniziare con lo sviluppo web

3. Scelta del settore

Per avere successo, in qualsiasi ambito, è essenziale fare uno studio del settore in cui intendi collocarti:

  • Studiare i competitors e il conseguente livello di competitività.
  • Verificare la portata del tuo budget di partenza, per poter avviare il tuo sito web e vederlo crescere.
  • Farti conoscere dal  pubblico, grazie all’utilizzo delle giuste parole chiave, poiché questo porterà ad una migliore indicizzazione.

4. Analisi del pubblico

Prima di partire nella realizzazione del tuo progetto, è utile scegliere un target da raggiungere. Se sei un fotografo di matrimoni, il tuo target saranno le donne di mezz’età.

Più saranno le informazioni che riuscirai ad ottenere sui tuoi utenti e potenziali clienti, più saranno le possibilità informative e la portata del tuo approccio comunicativo.

Ricorda: il sito web che stai creando deve essere percepito come utile, quindi è importante curare i contenuti.

È necessario analizzare il target
È necessario analizzare il target

5. Scelta dei tools

Ci sono tanti programmi con cui è possibile monitorare i trend di argomenti in voga e le parole chiavi utilizzate più di frequente dai competitors. Vediamo qualche esempio insieme:

  • Google Trends: è un programma gratuito di Google che consente di visualizzare i topic più in tendenza.
  • Seozoom: è un tool di SEO italiano che consente di fare delle analisi complete sulle parole chiave e di studiare i competitors.

6. Selezione del Dominio

Scegliere un dominio ad effetto è come costruire le fondamenta della propria abitazione. Il dominio è il nome del tuo sito, attraverso cui l’utente arriverà sulle tue pagine. Il dominio dovrebbe essere coerente con il tuo brand, è buona pratica inserire le parole chiave perché é uno dei fattori che influenzano l’indicizzazione su Google.

Un altro elemento che si deve considerare è lo spazio web o hosting: la scelta dello spazio è importante poiché degli hosting poco performanti possono penalizzare il tuo ranking. Perciò, è fondamentale la scelta di un host, come l’hosting di Wordpress, che abbia server veloci, lo spazio web necessario per le tue attività e un servizio di assistenza a tua disposizione.

Il dominio getta le fondamenta del tuo sito web
Il dominio getta le fondamenta del tuo sito web

7. Progettazione della struttura del tuo sito web

Per realizzare la struttura del tuo sito web è necessario abbozzare le pagine su carta o sul pc, scegliere una gerarchia e creare una pagina radice, a cui collegare tutte le altre pagine. È buona pratica quella di mostrare i tuoi contenuti seguendo la progressive disclosure: i contenuti principali devono essere visibili a tutti, mentre le informazioni aggiuntive possono essere svelate a richiesta dell’utente.

Una volta organizzata la struttura del proprio sito, è più semplice la sua creazione.

Partiamo dalla struttura
Partiamo dalla struttura

8. Come funziona Wordpress

Consigliamo di usare Wordpress, poiché ha costi limitati, una struttura semplice (è possibile scegliere template già pronti o temi intuitivi) ed è facile gestirlo e aggiornarlo.

Dopo aver scaricato Wordpress e installato il certificato di sicurezza SSL, puoi partire con la creazione del tuo sito web o del tuo blog. Per saperne di più, ti consigliamo di seguire le nostre video-lezioni.

Sono tanti i template già pronti all'uso
Sono tanti i template già pronti all'uso

9. Scelta del tema e dei plugin

Esistono tantissimi Temi Wordpress: insiemi di file che danno l’aspetto al tuo sito web, si tratta di design: colori, font, dimensioni e opportunità di creare moduli particolari.

Wordpress ti semplifica i progetti
Wordpress ti semplifica i progetti

La forza di Wordpress sono, però, i plugin. Sono tanti i plugin gratuiti a disposizione dell’utente:

  • Askimet;
  • Yoast SEO: consente di ottimizzare i tuoi contenuti.
  • Duplica pagina;
  • Cookie notice;
  • WP Content Copy Protection with Color Design: serve ad evitare che qualcuno copi i tuoi contenuti.
  • WP Super Cache: creare un sistema di cache sul tuo sito web.
  • WooCommerce: è il programma più famoso per creare degli e-commerce con Wordpress.
  • EWWW Image Optimizer;
  • Backup WordPress;
  • Google analytics by monsterinsight: consente di collegare Google Analytics al tuo sito web.
  • Contact form 7: utile per creare form di contatti sulle tue pagine.

10. Ideazione di un piano editoriale

Per creare i contenuti del tuo sito web, può essere utile fare una scaletta delle categorie principali del tuo sito web. Per la creazione di un buon piano editoriale è necessario comprendere ciò di cui hanno bisogno i tuoi utenti. Un elenco di domande da porsi potrebbe essere questo:

  • Quali sono le keywords più cercate? Elencale in ordine di volume di traffico.
  • Quali sono le domande che si pone il tuo target?
  • Vi sono degli argomenti correlati che puoi indicare per effettuare degli approfondimenti?
La ricerca delle keywords è fondamentale
La ricerca delle keywords è fondamentale

11. SEO

Se sei alle prime armi con la SEO e desideri avere un esempio di strategia, ci sono dei criteri che devi considerare:

  • Velocità del sito, visibile sul Page Speed Insights di Google.
  • Creazione di una struttura piramidale di contenuti per semplificare la navigazione.
  • Collaborare con altri siti web per farsi conoscere e ottenere dei backlinks.

I tre punti indicati si configurano come le 3 categorie principali della strategia SEO: Seo on Site, Seo off site, SEO on Page.

Search Engine Optimization
Search Engine Optimization

12. Consigli utili

Il Web Design è l’insieme delle attività grafiche e tecniche che permettono il corretto funzionamento del sito web: scelta dei colori, impaginazione e User Experience. Ci sono delle line guida che garantiscono di procedere al meglio:

  • Stile chiaro, pulito e riconoscibile: la grafica deve essere coerente e riconoscibile.
  • Pagine ordinate e con una struttura ben definita: consigliamo di creare 2 menu, uno nell’header e un altro nel footer.
  • Ottimizzazione per ogni dispositivo.
Il tuo sito deve essere adattivo
Il tuo sito deve essere adattivo

Conclusione

All’interno di questo articolo vi abbiamo illustrato gli step principali da seguire per dar vita al vostro sito web in modo efficace e come migliorare la vostra presenza online. Speriamo che i nostri consigli vi siano stati utili.

Ti sei iscritto con successo a PixelHub | Creativi Digitali 💻
BentornatÉ™! Hai effettuato correttamente l'accesso.
Ottimo! Iscrizione effettuata con successo.
Il link è scaduto
Ottimo! Controlla la tua email per il link di accesso.

Hai bisogno di un Sito Web? Affidati a noi!